BitCity
Consumer Block Notes Attualità

ONU, tra pochi decenni finiranno i metalli speciali per l'elettronica

Nella recente conferenza stampa tenuta dal Comitato internazionale per una gestione sostenibile delle risorse (Unep) è emerso che entro venti o trenta anni i metalli speciali utilizzati nella produzione di apparecchi elettronici, a causa soprattutto di uno scarso riciclo, potrebbero divenire irreperibili.

di:

Pubblicato il: 17/05/2010 nella categoria Block Notes.

ONU, tra pochi decenni finiranno i metalli speciali per l'elettronica

Entro i prossimi venti o trenta anni, i metalli speciali utilizzati per la costruzione di particolari componenti di apparecchi elettronici potrebbero finire e diventare irreperibili. Una delle causa di questa situazione è imputabile alla bassissima percentuale di riciclo che interessa i rifiuti elettronici: si parla di un misero 1%.
La previsione è stata fatta dal Comitato internazionale per una gestione sostenibile delle risorse, organismo istituito dall'Unep, il programma ambientale dell'ONU. I dati della ricerca sono stati presentati all'interno di una conferenza stampa, dove si è parlato anche di riciclo di questi materiali per fronteggiare al meglio la dipendenza dalle estrazioni.
Thomas Graedel, membro del Comitato, ha ipotizzato che senza una consapevolezza comune che trasformi il riciclo in una pratica di consuetudine i metalli speciali per l'elettronica saranno ben presto destinati ad esaurirsi.            
Graedel, professore di ecologia industriale all'università  statunitense di Yale, ha fatto l'esempio dell'Indio, un metallo speciale usato negli schermi a cristalli liquidi, nelle cellule fotovoltaiche e nei semiconduttori, la cui domanda raddoppierà . Si stima che nel 2020 la richiesta sarà  di 2600 tonnellate annue contro le 1200 del 2010. Graedel aggiunge che il comitato ritiene "che il tasso odierno di riciclo dell'indio sia inferiore all'1%. E che lo stesso valga per tutti i metalli speciali". Inoltre avanza l'ipotesi "che ci sia una ragionevole probabilità  che nei prossimi venti o trent'anni alcuni materiali possano scarseggiare al punto da divenire di fatto indisponibili per l'uso industriale".
Il professore cita anche altri metalli che dovrebbero essere soggetti ad un maggior riciclo: il Neodymium, usato nella costruzione dei magneti delle turbine eoliche, il Gallio, usato per la costruzione di diodi luminosi per la produzione di lampade.





Navigazione:

Torna alla Home Torna alla sezione Block Notes Pagina precedente














News

Coop, a Milano il supermercato del futuro Coop, a Milano il supermercato del futuro

Il punto vendita è in zona Bicocca, all'interno dello spazio Bicocca Village. Un ambiente accogliente di...

Esselunga, serrande abbassate in segno di lutto lunedì 3 ottobre Esselunga, serrande abbassate in segno di lutto lunedì 3 ottobre

In segno di lutto per la morte del fondatore, Bernardo Caprotti, lunedì 3 ottobre - mattina - tutti i...

Vendite al dettaglio, segno meno per il mese di luglio Vendite al dettaglio, segno meno per il mese di luglio

Secondo gli ultimi dati Istat, nessun segnale di ripresa per il commercio italiano con i consumi che sono...

Pokkén Tournament per Wii U, a marzo sugli scaffali Pokkén Tournament per Wii U, a marzo sugli scaffali

Pokkén Tournament, il nuovo picchiaduro in 3D che permette ai giocatori di lottare come Pokémon in arene...

The Legend of Zelda, a marzo parecchie novità The Legend of Zelda, a marzo parecchie novità

Marzo sarà un mese importante per i fan della serie The Legend of Zelda, con The Legend of Zelda: Twilight...

Burger King si compra la francesee Quick (hamburger) Burger King si compra la francesee Quick (hamburger)

La catena di fast food francesi Quick (509 nuovi ristoranti) cambia nome e proprietà.

Samsung, anche in Italia gli smartphone Galaxy Seie A Samsung, anche in Italia gli smartphone Galaxy Seie A

Da Samsung la nuova gamma di smartphone Galaxy A ovvero Galaxy A3, A5 e A7.

Archivio




GdoCity:
Canali:
Area Consumer:
Sottocategorie Consumer:
Area Business:
Sottocategorie Business:
Rss:
Uspi
GdoCity è testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como , n. 22/08 del 02/10/08 - Iscrizione ROC n. 15698


G11 MEDIA S.R.L.
Sede Legale Via NUOVA VALASSINA, 4 22046 MERONE (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 CAPITALE SOCIALE Euro 30.000 i.v.
G11Media